" PULISCI DA UNA PARTE E SPORCHI DALL' ALTRA "

Finalmente oggi 22 marzo la superficie del mare del Porto di Portoferraio è pulita. Grazie ai venti del Nord tutte le microplastiche presenti, sono state rimosse e con l’aiuto delle correnti favorevoli, sono state trasportate e distribuite nei litorali dell’Elba. In seguito dato che le plastiche non svaniscono nel nulla, purtroppo toccherà ai Bagnini spazzolare le spiagge da questi relitti, per rendere la sabbia bella e invitante ai bagnanti.

Quanto durerà il Porto pulito non posso saperlo, ma inevitabilmente visto che  non ci sono regole, appena sono pronti e in grazia di Dio, riverseranno nel mare il Loro carico legale di rifiuti tossici galleggianti, ed io sicuramente riproporrò l’evento.



Inoltre  in questi giorni di alta pressione, si sono verificate basse maree importanti che hanno interagito con i fondali marini. In sostanza la bassa marea crea una minor pressione sui fondali e in particolare qui nella zona del Porto Cantieri di Portoferraio, le micro bolle formatesi a seguito …

MA ERANO DA RICORDARE E CELEBRARE GLI ANNI D' ORO DELLA GLORIOSA NAVIGAZIONE TOSCANA

Ed in questi giorni di celebrazione dei quarant' anni di Toremar, oggi sotto il controllo del gruppo Moby, non possiamo invece non ricordare i veri anni d' oro del servizio di trasporto marittimo regionale nell' Arcipelago Toscano. Gli anni 60 e 70 quando operava la gloriosa Navigazione Toscana, societa' a partecipazione mista pubblico privato, con l' armatore Camelli di Genova, facoltoso petroliere. Chi non ricorda le traversate sulla vecchia Aethalia, sulla Flaminia poi Capobianco, sulla popolarissima Citta' di Piombino e sull' Isola d' Elba??? Non erano semplici traversate, ma vere " minicrociere ", perche' se le navi non erano grandi , pulizia, cortesia, gentilezza del personale a bordo rendevano piacevole quei 50 minuti di traversata sul Canale... E dato non secondario, partenze con ogni tempo anche con Forza 9, chi non si ricorda in proposito le traversate sulla vecchia Aethalia, con il mare che entrava nelle cabine e nei saloni...??? E sulla rotta piu' lunga , la Livorno Capraia Portoferraio, l' ammiraglia della Navigazione Toscana, la Flaminia, era davvero per quei tempi una nave di lusso, con negozi e servizio ristorante. Camerieri gentilissimi ed in giacca bianca, servivano lasagne favolose e bistecche di vitella, che il sottoscritto non ha piu' avuto il piacere di gustare.... Sulle navi della Navigazione Toscana, in quegli anni d' oro tante turiste tedesche, svedesi, tipo Claudia Schiffer, cose mai piu' viste ..... Oggi si preferisce purtroppo un altro tipo di turismo, il turismo dei " Rave Party " dei drogati , degli alcolizzati , della musica ad alto volume di notte, che allontana turisti, visitatori e famiglie, la vera fonte di reddito per l' isola.  Per chi volesse approfondire e leggere la storia della Navigazione Marittima sull' Arcipelago Toscano, veda il link allegato , volendo ordinare l' interessantissimo e completo testo dell' Autore Adriano Betti Carboncini
http://www.calosci.com/20-linee-di-navig.-marittima-arc.-toscano.html

OSSERVATORE ELBANO

Commenti